Top Menu

Il Baciccia ha fatto miracoli, qui”. Ennio Flaiano alla chiesa del Gesù

Il principe dei flâneur folgorato dalla sensualità di Giovan Battista Gaulli.

«Il caso ci porta a entrare nella chiesa del Gesù, che non visitavamo da tanti anni. Il vasto soffitto è rigurgitante di nudi sani, liberi, volanti verso un piacere o una dannazione suprema. Sono nudi rosei e carnosi, ma si capisce che non poteva essere altrimenti. Il pensiero corre anch’esso al piacere, a quel particolare piacere di propaganda che i gesuiti della controriforma avevano inventato per rinnovare le loro chiese e adeguarle ai tempi. Era l’epoca dei San Sebastiano, delle Sante Terese in dolce deliquio, delle penitenti nude, l’epoca in cui il corpo non veniva idealizzato soltanto nelle sue forme ma nei suoi turbamenti. Il Baciccia ha fatto miracoli, qui. Rubens diventa una scampagnata in costume, al confronto, e abbastanza faticosa. Fragonard diventa un modesto consigliere di corte. In questo soffitto le membra sono piene di vita, i seni possenti, i fianchi morbidi, gli occhi ti fissano e ti chiamano; e in tutti i corpi c’è una dolcezza, un’irresponsabilità felice. È un saturnale in volo, tra nubi dense che sembrano paraventi. C’è da uscirne turbati e, debbo aggiungere, convertiti».

Ennio Flaiano, “Il Mondo”, 2 aprile 1957 (articolo riedito in La solitudine del satiro, Milano, Rizzoli, 1974)

Giovan Battista Gaulli detto il Baciccia, Trionfo del Nome di Gesù, affresco, 1674-1679. Roma, chiesa del Gesù

«Il vasto soffitto è rigurgitante di nudi sani, liberi, volanti verso un piacere o una dannazione suprema» (Ennio Flaiano)

Cite this article as: Roberto Pancheri, Il Baciccia ha fatto miracoli, qui”. Ennio Flaiano alla chiesa del Gesù, in "STORIEDELLARTE.com", 24 aprile 2017; accessed 18 agosto 2017.
http://storiedellarte.com/2017/04/il-baciccia-ha-fatto-miracoli-qui-ennio-flaiano-alla-chiesa-del-gesu.html.

, , , ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: