Top Menu

Serapione e gli altri #santidelgiorno 14–20 novembre

Ecco, come le set­ti­ma­ne pre­ce­den­ti, il dia­rio sull’iconografia dei san­ti pub­bli­ca­to da Gio­van­na Ragio­nie­ri sul­la sua pagi­na Face­book. Buo­na dome­ni­ca sera! [N.d.R.]


lunedì, 14 novembre 2016

Tra i san­ti di oggi la scel­ta cade su Serapio/Serapione (1179–1240), irlan­de­se, appar­te­nen­te all’ordine dei Mer­ce­da­ri. Par­te­ci­pò alla secon­da cro­cia­ta e poi si impe­gnò nel­la libe­ra­zio­ne degli schia­vi cri­stia­ni cat­tu­ra­ti dai sara­ce­ni, suben­do poi il mar­ti­rio ad Alge­ri median­te una sor­ta di Cro­ce di Sant’Andrea: è chia­ma­to Sera­pio­ne d’Inghilterra, ma anche Sera­pio­ne di Alge­ri. Fu raf­fi­gu­ra­to nel 1628 da Fran­ci­sco de Zur­ba­rán in una tela per il mona­ste­ro del­la Mer­ce­de a Sivi­glia, ora al Wad­swor­th Athe­neum di Hart­ford. Il dipin­to è abba­stan­za noto: è ripro­dot­to anche in un manua­le sco­la­sti­co (Ber­tel­li), ma non così il san­to. Vi è sta­to col­to un rife­ri­men­to al sup­pli­zio del gesui­ta ingle­se Edmund Cam­pion (1540–1581).

— Segui la discus­sio­ne su Face­book


martedì, 15 novembre 2016

Oggi si cele­bra Alber­to Magno (Lauin­gen, 1206 – Colo­nia, 15 novem­bre 1280), filo­so­fo, dot­to­re del­la Chie­sa e pro­tet­to­re degli scien­zia­ti. Appar­te­ne­va all’ordine dome­ni­ca­no e per­ciò lo tro­via­mo raf­fi­gu­ra­to nel ciclo di Tom­ma­so da Mode­na nel capi­to­lo di San Nico­lò a Tre­vi­so. Oltre a que­sto affre­sco, che ave­vo già segna­la­to un anno fa, mostro anche la tavo­la di Giu­sto da Gand e Pedro Ber­ru­gue­te nel­lo stu­dio­lo di Fede­ri­co da Mon­te­fel­tro nel palaz­zo duca­le di Urbi­no.

— Segui la discus­sio­ne su Face­book


mercoledì, 16 novembre 2016

San­ta Mar­ghe­ri­ta di Sco­zia, cele­bra­ta il 16 novem­bre, nac­que in Unghe­ria nel 1045 e appar­te­ne­va alla fami­glia rea­le di Inghil­ter­ra. Spo­sò il re di Sco­zia, Mal­colm III, si distin­se per la sua gran­de reli­gio­si­tà e cari­tà e morì nel 1093, poco dopo il mari­to, cadu­to in bat­ta­glia. Secon­do la tra­di­zio­ne era una don­na col­ta, in gra­do di scri­ve­re e minia­re dei libri. Uno di que­sti è iden­ti­fi­ca­to con un Evan­ge­lia­rio del­la Bod­leian LIbra­ry di Oxford.

— Segui la discus­sio­ne su Face­book


giovedì, 17 novembre 2016

Una regi­na tira l’altra. Dopo Mar­ghe­ri­ta di Sco­zia, il 17 novem­bre si cele­bra Eli­sa­bet­ta d’Ungheria (1207–1231) figlia del re d’Ungheria e moglie del lan­gra­vio di Turin­gia. Ade­rì al ter­zo ordi­ne fran­ce­sca­no e si det­te a ope­re di cari­tà: per que­sto è raf­fi­gu­ra­ta in abi­to reli­gio­so, come nel­la pala del Mae­stro di Figli­ne: le rose che tie­ne in grem­bo ricor­da­no il mira­co­lo nel qua­le i pani da lei nasco­sti per i pove­ri si tra­sfor­ma­ro­no in rose. Per que­sto è rite­nu­ta patro­na dei panet­tie­ri, oltre che degli infer­mie­ri e del­le ter­zia­rie fran­ce­sca­ne. Inve­ce Simo­ne Mar­ti­ni, più o meno negli stes­si anni, la rap­pre­sen­ta come una bel­lis­si­ma prin­ci­pes­sa nel sot­tar­co del­la cap­pel­la di San Mar­ti­no ad Assi­si.

— Segui la discus­sio­ne su Face­book


venerdì, 18 novembre 2016

Il san­to più inte­res­san­te di oggi è Oddo­ne, secon­do aba­te di Clu­ny (nato nel­la Tou­rai­ne nell’879 cir­ca – mor­to a Tours nel 942 o nel 943). Tut­ta­via l’immagine che ho tro­va­to, un mano­scrit­to in cui è raf­fi­gu­ra­to ai pie­di del­la Ver­gi­ne, potreb­be rife­rir­si anche a un altro aba­te (il nono) cioè Pie­tro il vene­ra­bi­le. E’ inve­ce dif­fi­ci­le tro­va­re ope­re che illu­stri­no la ricor­ren­za indi­ca­ta nel calen­da­rio, cioè la Dedi­ca­zio­ne del­la Basi­li­ca Vati­ca­na.

— Segui la discus­sio­ne su *Face­book


sabato, 19 novembre 2016

Alcu­ne fon­ti indi­ca­no come san­to Ana­sta­sio II, elet­to papa nel 496 e mor­to il 19 novem­bre 498, ma la sua san­ti­tà fu già smen­ti­ta dai Bol­lan­di­sti nel XVII seco­lo. Pri­ma anco­ra, il LIber Pon­ti­fi­ca­lis attri­bui­sce la sua mor­te a un casti­go di Dio, men­tre Dan­te pose que­sto papa nell’Inferno, tra gli epi­cu­rei (XI, 4–9):
e qui­vi, per l’orribile soper­chio
del puz­zo che ’l pro­fon­do abis­so git­ta,
ci rac­co­stam­mo, in die­tro, ad un coper­chio
d’un grand’avello, ov’io vidi una scrit­ta
che dicea: “Ana­sta­sio papa guar­do,
lo qual tras­se Fotin de la via drit­ta”.
L’incontro è illu­stra­to in una minia­tu­ra di Pria­mo del­la Quer­cia e in una lito­gra­fia di Gusta­ve Doré.
Pare tut­ta­via che sia erra­ta anche la tra­di­zio­ne che lo vuo­le ere­ti­co.

— Segui la discus­sio­ne su Face­book


domenica, 20 novembre 2016

Con gran­de gio­ia cele­bro oggi un san­to che unì ai meri­ti reli­gio­si (per cui fu ele­va­to agli ono­ri degli alta­ri da Cele­sti­no III nel 1193) quel­li arti­sti­ci: Ber­noar­do (Ber­n­ward, 960 cir­ca – 20 novem­bre 1022) dal 993 vesco­vo di Hil­de­sheim. Fu un gran­de com­mit­ten­te ed esper­to di arte, men­tre alcu­ni pas­si del­la sua Vita (auten­ti­ci o inter­po­la­ti?) par­la­no anche del­la sua pre­pa­ra­zio­ne tec­ni­ca. La que­stio­ne è ben chia­ri­ta nel­la voce dell’Enciclopedia dell’arte medie­va­le (U. Men­de: http://www.treccani.it/…/bernoardo-di-hildesheim-santo_(En…/) e soprat­tut­to nel bel sag­gio di Fabri­zio Cri­vel­lo, Ber­noar­do di Hil­de­sheim, il com­mit­ten­te come arti­sta in età otto­nia­na, in Arti­fex bonus, il mon­do dell’artista medie­va­le, a cura di Enri­co Castel­nuo­vo, Roma-Bari 2004. E’ raf­fi­gu­ra­to nel mes­sa­le di Stamm­m­heim, minia­to nel 1170 per il pre­te Enri­co (raf­fi­gu­ra­to ai pie­di di Ber­noar­do) e oggi al Paul Get­ty Museum. Tra le ope­re com­mis­sio­na­te da Ber­noar­do, una del­le più spet­ta­co­la­ri è la colon­na cocli­de in bron­zo nel­la cat­te­dra­le di Hil­de­sheim.

— Segui la discus­sio­ne su Face­book


Cite this article as: Giovanna Ragionieri, Serapione e gli altri #santidelgiorno 14–20 novembre, in "STORIEDELLARTE.com", 20 novembre 2016; accessed 6 dicembre 2016.
http://storiedellarte.com/2016/11/serapione-e-gli-altri-santidelgiorno-14-20-novembre.html.
No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: