Top Menu

Corpo, azione, sentimento, fantasia: le lezioni bolognesi di Arcangeli

arcangeli-67-70Tut­ti noi abbia­mo incro­cia­to, nel­la nostra vita di stu­dio e di lavo­ro, Fran­ce­sco Arcan­ge­li. Alcu­ni han­no avu­to il pri­vi­le­gio di gode­re del­la sua ami­ci­zia, altri del suo magi­ste­ro; noi, i più, abbia­mo incon­tra­to il suo pen­sie­ro nei mol­ti suoi scrit­ti di sto­ria dell’arte e cri­ti­ca mili­tan­te.

È impos­si­bi­le resta­re distac­ca­ti dal­la for­za del suo pen­sie­ro; dall’acutezza del­le sue let­tu­re del­le ope­re che ha affron­ta­to, por­ta­to a cono­scen­za, com­men­ta­to: in accor­do o meno, non si può elu­de­re ciò ha scrit­to su, ponia­mo, Wili­gel­mo, il gran­de Cre­spi o Ludo­vi­co Car­rac­ci, stan­te anche quan­to di poe­ti­co e appas­sio­na­to con­ce­de­va di sé nel suo mestie­re.

Anche per que­sto la sua lezio­ne è sem­pre attua­le: se alcu­no l’ha cri­ti­ca­to, rife­ren­do­si in par­ti­co­la­re alla per­so­na­lis­si­ma let­tu­ra dell’arte bolo­gne­se-emi­lia­na che impron­ta uno dei suoi testi più cele­bri, il cata­lo­go del­la mostra che ten­ne all’Archiginnasio di Bolo­gna nel 1970 su Natu­ra ed espres­sio­ne di un per­cor­so sto­ri­co da lui iden­ti­fi­ca­to, come sap­pia­mo, dal­lo sca­de­re dell’XI seco­lo al XX, da Wili­gel­mo a Moran­di —ma la lezio­ne recen­te di Le Goff1 sul­la perio­diz­za­zio­ne del tem­po sto­ri­co tor­na a con­fer­ma del­la vali­di­tà di una auto­no­mia del­la scan­sio­ne—, pro­prio quan­to di sé il gran­de stu­dio­so ci ha con­ces­so, con coe­ren­za e corag­gio, ren­de la sua alta lezio­ne attua­le e un moni­to per l’oggi. Non cre­do pro­prio che Arcan­ge­li voles­se pro­por­si, in que­sto sen­so, a mae­stro; ma un mae­stro di vita è diven­ta­to, for­se suo mal­gra­do, con il rifiu­to che tan­to gli costò di accet­ta­re le con­di­zio­ni impo­ste da Gior­gio Moran­di per poter pub­bli­ca­re il suo testo su di lui, e solo nel 2007 abbia­mo potu­to leg­ger­lo nel­la sua inte­rez­za, gra­zie a Luca Cesa­ri2 che final­men­te l’ha pub­bli­ca­to inte­gro – e in aper­tu­ra Bian­ca Arcan­ge­li, sorel­la del­lo scrit­to­re e poe­ti­ca pit­tri­ce che mi pia­ce qui ricor­da­re, defi­ni­sce la situa­zio­ne d’allora, secon­do il suo con­sue­to under­sta­te­ment, “assur­da e cru­de­le”.

In aper­tu­ra di cata­lo­go di quel­la mostra esi­zia­le, dedi­ca­ta al suo “Mae­stro, Rober­to Lon­ghi”, Fran­ce­sco Arcan­ge­li scri­ve che essa nasce da un lavo­ro che dura da ven­ti­cin­que anni, e che negli ulti­mi tre l’ha por­ta­to alla «ela­bo­ra­zio­ne di un cor­so pres­so l’Università di Bolo­gna. Lo inti­to­lai, qua­si d’impulso: Cor­po, azio­ne, sen­ti­men­to, fan­ta­sia: natu­ra­li­smo ed espres­sio­ni­smo nel­la tra­di­zio­ne arti­sti­ca emi­lia­no-bolo­gne­se».3 Oggi, que­ste lezio­ni così sug­ge­sti­ve e den­se di signi­fi­ca­to non solo per com­pren­de­re l’evoluzione del pen­sie­ro del gran­de stu­dio­so ma anche la qua­li­tà del­la ricer­ca sto­ri­co-arti­sti­ca degli anni ses­san­ta in Ita­lia si pos­so­no cono­sce­re, gra­zie all’opera svol­ta da Vanes­sa Pie­tran­to­nio che per la col­la­na Trac­ce del Fon­do Libra­rio Rober­to Tas­si dell’editore bolo­gne­se il Muli­no ha cura­to la pub­bli­ca­zio­ne del­le dispen­se che le accom­pa­gna­ro­no. Con­cor­do con la stu­dio­sa nell’ipotizzare che “la scrit­tu­ra ora­le, la scrit­tu­ra prov­vi­so­ria che carat­te­riz­za que­sti testi può rive­lar­si una fon­te pre­zio­sa non solo per chi voglia rico­strui­re la sto­ria del pen­sie­ro di Arcan­ge­li, ma anche per chi, par­ten­do da quel pen­sie­ro e sfrut­tan­do­ne le poten­zia­li­tà, voglia veri­fi­ca­re se altri iti­ne­ra­ri, rispet­to a quel­li codi­fi­ca­ti, sia­no per­cor­ri­bi­li, e se alcu­ne intui­zio­ni pos­sa­no… tro­va­re appli­ca­zio­ne anche al di là del­la cri­ti­ca d’arte”.4

In que­sti testi bel­lis­si­mi “alla serie figu­ra­ti­va del­le ope­re d’arte pro­pria del­la sto­ria dell’arte tra­di­zio­na­le si sosti­tui­sce il «tra­man­do» di istan­ze spi­ri­tua­li ed espres­si­ve che si cor­ri­spon­do­no in tem­pi sto­ri­ci diver­si per con­cor­dan­ze di pro­ble­mi, di atteg­gia­men­ti men­ta­li, di intui­zio­ni di vita”,5 ciò che è una lezio­ne che abbia­mo intro­iet­ta­to e fat­ta nostra e che aiu­ta a supe­ra­re i rischi di quest’epoca di ecces­si­vo spe­cia­li­smo e spes­so mio­pia intel­let­tua­le, in cui si vuo­le costrin­ge­re e dun­que limi­ta­re entro cate­go­rie pre­fis­sa­te il sape­re – un esem­pio per tut­ti: la neces­si­tà di ren­de­re nume­ri­ca­men­te valu­ta­bi­li cur­ri­cu­la e pub­bli­ca­zio­ni impo­sta dal MIUR, che fa pre­ci­pi­ta­re ver­so il bas­so la cono­scen­za.

Ho ricor­da­to sopra il dolo­ro­so acca­di­men­to che con­trap­po­se Arcan­ge­li a Moran­di non per amor di cro­na­ca o

indi­scre­zio­ne, ma per sot­to­li­nea­re ancor più il valo­re di esem­pio del gran­de intel­let­tua­le, che scel­se di rinun­cia­re al frut­to del suo spi­ri­to e di tan­ta ricer­ca piut­to­sto che veder­lo svi­li­to da deci­sio­ni non sue: anche in que­sto un mae­stro per la nostra gene­ra­zio­ne e quel­la dei nostri allie­vi, che di model­li di sal­dez­za han­no biso­gno.


Fran­ce­sco Arcan­ge­li. Cor­po, azio­ne, sen­ti­men­to, fan­ta­sia. Lezio­ni 1967–1970
a cura di Vanes­sa Pie­tran­to­nio, 2 voll.
pp. 602, € 48
Il Muli­no, Bolo­gna 2015


 

  1. J. Le Goff, Il tem­po con­ti­nuo del­la sto­ria, Roma-Bari 2014. ↩︎
  2. Gior­gio Moran­di di Fran­ce­sco Arcan­ge­li. Ste­su­ra ori­gi­na­ria ine­di­ta, a cura di L. Cesa­ri, Tori­no 2007. ↩︎
  3. F. Arcan­ge­li, Natu­ra ed espres­sio­ne nell’arte bolo­gne­se-emi­lia­na. Wili­gel­mo-Vita­le da Bolo­gna-Ami­co Asper­ti­ni-Ludo­vi­co Car­rac­ci-Giu­sep­pe Maria Cre­spi-Gior­gio Moran­di, cata­lo­go del­la mostra, Bolo­gna 1970. ↩︎
  4. Nota edi­to­ria­le, p. 39. ↩︎
  5. V. For­tu­na­ti, Vede­re con gli occhi di Arcan­ge­li, in Fran­ce­sco Arcan­ge­li. Cor­po, azio­ne, sen­ti­men­to, fan­ta­sia. Lezio­ni 1967–1970, p. 10. ↩︎
Cite this article as: Donatella Biagi Maino, Corpo, azione, sentimento, fantasia: le lezioni bolognesi di Arcangeli, in "STORIEDELLARTE.com", 25 giugno 2016; accessed 6 dicembre 2016.
http://storiedellarte.com/2016/06/corpo-azione-sentimento-fantasia-le-lezioni-bolognesi-di-arcangeli.html.

, , , ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: