Top Menu

Milano: “I dipinti nascosti degli Arazzi di Aubusson” (Museo Bagatti Valsecchi, 07/03/16)

Segna­lia­mo il pros­si­mo appun­ta­men­to dell’Associazione Ami­ci del Museo Bagat­ti Val­sec­chi, lune­dì 7 mar­zo alle ore 17.45 tut­to dedi­ca­to a risco­pri­re i “car­tons de tapis­se­rie” pro­ve­nien­ti dal­le mani­fat­tu­re di Aubus­son. Gui­da­ti da Vale­rie Giu­riet­to Robert ver­ran­no rac­con­ta­ti i dipin­ti a olio o a tem­pe­ra rea­liz­za­ti su car­ta o tela che i pein­tres car­ton­niers crea­va­no negli ate­liers per esse­re poi uti­liz­za­ti come model­li dai tes­si­to­ri d’arazzi del­le mani­fat­tu­re fran­ce­si di Aubus­son.

L’associazione degli Ami­ci del Museo Bagat­ti Val­sec­chi

vi invi­ta a sco­pri­re

I dipin­ti nasco­sti degli Araz­zi di Aubus­son

Ope­re d’arte come stru­men­ti di lavo­ro

Pro­se­gue la pro­gram­ma­zio­ne del­le ini­zia­ti­ve cul­tu­ra­li dell’Associazione degli Ami­ci del Museo Bagat­ti Val­sec­chi con l’appuntamento di lune­dì 7 mar­zo alle ore 17.45 tut­to dedi­ca­to a risco­pri­re i “car­tons de tapis­se­rie” pro­ve­nien­ti dal­le mani­fat­tu­re di Aubus­son. Gui­da­ti da Vale­rie Giu­riet­to Robert ver­ran­no riper­cor­si i pas­si che han­no por­ta­to alla risco­per­ta dei dipin­ti a olio o a tem­pe­ra rea­liz­za­ti su car­ta o tela che i pein­tres car­ton­niers crea­va­no negli ate­liers per esse­re poi uti­liz­za­ti come model­li dai tes­si­to­ri d’arazzi del­le mani­fat­tu­re fran­ce­si di Aubus­son.

Tra il XVI e XVII seco­lo, il pic­co­lo comu­ne del­la Fran­cia cen­tra­le, fu uno dei mas­si­mi cen­tri di pro­du­zio­ne di araz­zi. I car­tons, che oggi tor­na­no a nuo­va vita come vere e pro­prie ope­re d’arte gra­zie alla pas­sio­ne dei col­le­zio­ni­sti, sono i dipin­ti rea­liz­za­ti da arti­gia­ni spe­cia­liz­za­ti, i “pein­tres car­ton­niers” i qua­li pre­pa­ra­va­no i dipin­ti per far sì che dal lin­guag­gio pit­to­ri­co si giun­ges­se a quel­lo tes­si­le nel­la pro­du­zio­ne di araz­zi, cusci­ni e tap­pe­ti.

Dal­le mani­fat­tu­re di Aubus­son usci­ro­no per seco­li alcu­ni tra i più mera­vi­glio­si araz­zi crea­ti in Euro­pa tra il XVI e il XVIII seco­lo. Pez­zi uni­ci che si pos­so­no ammi­ra­re nei musei inter­na­zio­na­li o in gran­di col­le­zio­ni d’arte pub­bli­che e pri­va­te e che nel 2009 l’Unesco ha inscrit­to nel­la lista del Patri­mo­nio Cul­tu­ra­le Imma­te­ria­le dell’Umanità.

Lune­dì 7 mar­zo 2016, ore 17.45
I DIPINTI NASCOSTI DEGLI ARAZZI DI AUBUSSON – Ope­re d’arte come stru­men­ti di lavo­ro
A cura del­la dott.ssa Vale­rie Giu­riet­to Robert

Museo Bagat­ti Val­sec­chi
Ingres­so gra­tui­to per Ami­ci e Volon­ta­ri del Museo
(Per non soci: € 6,00)

Uffi­cio stam­pa Museo Bagat­ti Val­sec­chi

T. 02 76006132

m. press

Per infor­ma­zio­ni e iscri­zio­ni:

Segre­te­ria Ami­ci del Museo Bagat­ti Val­sec­chi
T 02 7600 6132
ami­ci

CS_­con­fe­ren­za_A­mi­ci Museo Bagatti.pdf

Cite this article as: Redazione, Milano: “I dipinti nascosti degli Arazzi di Aubusson” (Museo Bagatti Valsecchi, 07/03/16), in "STORIEDELLARTE.com", 4 marzo 2016; accessed 25 marzo 2017.
http://storiedellarte.com/2016/03/milano-i-dipinti-nascosti-degli-arazzi-di-aubusson-museo-bagatti-valsecchi-070316.html.
No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: