Top Menu

Il Veneto di Veronese. La grande mostra di Verona e la scoperta di Vicenza.

GRANDE STAGIONE di mostre in Veneto. Da ieri, 5 luglio, è ufficialmente aperta a Verona la grande mostra dedicata a Paolo Veronese. A Vicenza si è contemporaneamente aperta un'altra esposizione che inaugura la serie di mostre e itinerari progettati per scoprire il Veneto di Veronese fino a gennaio 2015.
Abbiamo partecipato all'apertura di questi due eventi. Eccone una breve cronaca.

veronese-verona

La prima tappa è stata naturalmente Verona, al Palazzo della Gran Guardia, per l’inaugurazione della mostra Paolo Veronese. L'illusione della realtà curata da Paola Marini e Bernard Aikema, promossa e organizzata dal Comune di Verona, Direzione Musei d’Arte e Monumenti, l’Università degli Studi di Verona e la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona, Rovigo e Vicenza, in associazione con la National Gallery di Londra, dove si è da poco conclusa la mostra Veronese: Magnificence in Renaissance Venice, curata da Xavier Salomon.

Sono esposte circa cento opere, articolate in sei sezioni che indagano la formazione dell’artista a Verona, i suoi rapporti con l’architettura e gli architetti (da Michele Sanmicheli a Jacopo Sansovino a Andrea Palladio), la committenzai temi allegorici e mitologicila religiosità, le collaborazioni e la bottega, in cui lavorarono tra gli altri il fratello Benedetto e i figli Carlo e Gabriele.  A differenza dell’esposizione londinese, con cui condivide una trentina di pezzi, la mostra di Verona ha dunque privilegiato soprattutto un criterio tematico scegliendo anche di affrontare l’argomento non facile della produzione grafica dell’artista e della sua bottega, che si configura come uno degli aspetti più interessanti della rassegna.
Nonostante sia una scelta notoriamente difficile e specialistica, che crea per solito notevoli problemi nell'allestimento (la potenza delle luci per esempio deve essere completamente diversa rispetto a quella usata per i dipinti), abbiamo molto apprezzato la presenza degli straordinari disegni di Veronese al centro delle sale e il fatto che molto spesso alcuni di essi siano preparatori per il dipinto che sta accanto e splende sulla parete. Apprezzabilissimo inoltre rivedere cartellini "parlanti", con una piccola immagine di confronto accanto alla didascalia, che hanno a cuore l'intelligenza del pubblico.

Tra i numeri più attesi, inoltre, la Cena in casa di Levi, che Veronese realizzò per il refettorio del convento di San Giacomo alla Giudecca a Venezia, oggetto di un lungo restauro condotto da Barbara Ferriani, in un cantiere aperto ai visitatori all’interno del percorso del Museo degli Affreschi “G.B. Cavalcaselle” alla Tomba di Giulietta.

Una mostra ricchissima di opere e spunti di riflessione, una mostra complessa e affascinante che non cerca di blandire le masse come fin troppo spesso accade ormai, ma che sembra credere ancora nell'intelligenza del pubblico e nella qualità altissima della cultura e dell'arte.

Il catalogo, a cura di Paola Marini e Bernard Aikema, con contributi di Bernard Aikema, Stefano Lodi, Ettore Napione, Diana Gisolfi, Paola Marini, Stefania Mason, Giorgio Tagliaferro, Enrico Maria Dal Pozzolo, Thomas Dalla Costa, è edito da Electa.

Paolo Veronese. L'illusione della realtà
Verona, Palazzo della Gran Guardia
5 luglio — 5 ottobre 2014

veronese-verona04

veronese-verona01

Questo slideshow richiede JavaScript.



Paolo Veronese, Allegoria della Scultura, particolare, Regione Piemonte in affidamento alla Reggia di Venaria

Seconda tappa, il Palladio Museum di Vicenza, per la presentazione della mostra Quattro Veronese venuti da lontano. Le Allegorie ritrovate, curata da Giovanni Agosti, Jacopo Stoppa e Vittoria Romani, in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova, il Centro Palladiano e il Consorzio La Venaria Reale che presenta al pubblico e alla comunità scientifica due tele allegoriche del pittore, l’Astronomia e la Scultura custodite a Villa San Remigio a Verbania, dove erano ritenute copie del Veronese.

Un più attento esame delle tele da parte dei curatori della mostra ha permesso nei mesi scorsi di accertarne l’autografia e di ipotizzarne l’appartenenza al medesimo ciclo decorativo da cui provengono l’Allegoria della Navigazione: Tolomeo, l’Allegoria della Navigazione: Averroè del County Museum of Art di Los Angeles, esposte in mostra.

Quella di Vicenza è dunque un'occasione preziosa per vedere riunito e valutare un ciclo allegorico di Veronese che per tema iconografico, ricchezza decorativa ed esistenza di copie antiche doveva probabilmente avere una collocazione di prima grandezza (in passato si è pensato ad un'antica collazione nella Libreria Marciana). Il tema caldo dei prossimi tempi sarà perciò rintracciare la provenienza e la committenza di questi straordinari dipinti.

Non c'è solo Veronese, però, a Vicenza. Di fronte alle quattro tele veronesiane sono esposti anche due splendidi paesaggi realizzati da Umberto Boccioni durante una breve visita a Villa San Remigio nell'estate del 1916, poco prima della morte (17 agosto 1916). È l'ultimo emozionante Boccioni, che carica di tensione espressiva la grammatica cezanniana e inasprisce fino all'urlo il tono cromatico. Non mancano inoltre fotografie d'inizio Novecento che ricostruiscono la storia della Villa sul Lago Maggiore, dei proprietari e della loro collezione d'arte antica e moderna. Un astrolabio e una sfera armillare del Museo di Storia della Fisica dell’Università di Padova dialogano in silenzio con le tele di Veronese.

Il catalogo, a cura di Vittoria Romani, introduzioni di Giuseppe Zaccaria, Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa, contributi di Vittoria Romani, Howard Burns, Xavier F. Salomon, Cristina Moro, Stefania De Blasi e Michela Cardinali, è edito da Officina Libraria.

Quattro Veronese venuti da lontano. Le Allegorie ritrovate
Vicenza, Palladio Museum
5 luglio — 5 ottobre 2014

4veronese-vicenza-sn

4veronese-vicenza-dx

scopri-veneto-veronese

Cite this article as: Redazione, Il Veneto di Veronese. La grande mostra di Verona e la scoperta di Vicenza., in "STORIEDELLARTE.com", 6 luglio 2014; accessed 27 giugno 2017.
http://storiedellarte.com/2014/07/il-veneto-di-veronese-la-grande-mostra-di-verona-e-la-scoperta-di-vicenza.html.

, , , ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: