Top Menu

Firenze, la Biblioteca Nazionale Centrale digitalizza gli antichi manoscritti persiani

Il destriero Raxš combatte il leone, in difesa di Rustam dormiente (dallo Šāhnāme, Libro dei Re, di Ferdowsi).

Il destrie­ro Raxš com­bat­te il leo­ne, in dife­sa di Rustam dor­mien­te (dal­lo Šāh­nā­me, Libro dei Re, di Fer­do­w­si).
Pho­to: ©BNC­Fi­ren­ze

La Biblio­te­ca Nazio­na­le Cen­tra­le di Firen­ze pro­se­gue il gran­de pro­get­to di digi­ta­liz­za­zio­ne dei raris­si­mi (e bel­lis­si­mi) mano­scrit­ti per­sia­ni con­ser­va­ti nei fon­di Maglia­be­chia­no, Pala­ti­no e Nuo­ve Acces­sio­ni. Si trat­ta di un pro­get­to di gran­de impor­tan­za, illu­stra­to in que­sti gior­ni nel­le pagi­ne del sito del­la BNCF, sezio­ne Mano­scrit­ti e Rari.

Dopo ave­re digi­ta­liz­za­to il più anti­co esem­pla­re del­lo Šāh­nā­me (Libro dei Re) di Fer­do­w­si, sono quin­di ora dispo­ni­bi­li le copie digi­ta­liz­za­te di altri mano­scrit­ti per­sia­ni, tra cui uno Šāh­nā­me minia­to (secon­da metà del XV seco­lo), un Asrār­nā­me di Farid al-Din ‘Attār (1440), un Masna­vi-e ma’navi di Jalāl al-Din Rumi (pro­ba­bil­men­te del XV seco­lo) e alcu­ne car­te e appa­ra­ti di Gio­van Bat­ti­sta Rai­mon­di.

Ripro­du­zio­ne digi­ta­le del­la col­le­zio­ne di mano­scrit­ti per­sia­ni… | via Biblio­te­ca Nazio­na­le Cen­tra­le di Firen­ze (Mano­scrit­ti e Rari)

Cite this article as: Redazione, Firenze, la Biblioteca Nazionale Centrale digitalizza gli antichi manoscritti persiani, in "STORIEDELLARTE.com", 20 maggio 2014; accessed 6 dicembre 2016.
http://storiedellarte.com/2014/05/firenze-la-biblioteca-nazionale-centrale-digitalizza-gli-antichi-manoscritti-persiani.html.

, ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: