Top Menu

Alda Merini, “Francesco. Canto di una creatura”

 

Jan van Eyck, Stigmate di san Francesco, 1428-1429 circa, Philadelphia, Philadelphia Museum of Art, olio su pergamena su tavola, cm 12,7 x 14,6

Jan van Eyck, Stig­ma­te di san Fran­ce­sco, 1428–1429 cir­ca, Phi­la­del­phia, Phi­la­del­phia Museum of Art, olio su per­ga­me­na su tavo­la, cm 12,7 x 14,6

Così, come Pao­lo di Tar­so,
sono sta­to disar­cio­na­to,
sono sta­to but­ta­to per ter­ra,
e mira­co­lo­sa­men­te mi sono rial­za­to nudo.
Allo­ra ogni ele­men­to ter­re­no
ha assun­to uno splen­do­re sen­za pari.
Ho visto il signi­fi­ca­to dell’acqua,
il per­ché sen­za col­pa
del filo d’erba
che bru­cia sot­to il sole.
Ho capi­to il pia­ce­re del pie­de nudo
che divo­ra la ter­ra pie­na di aspe­ri­tà
e che que­ste spi­ne le sen­te
come spi­ne di Dio.
Gior­no per gior­no
ho vis­su­to il cal­va­rio,
e la mia paz­zia
ha entu­sia­sma­to mol­ti”.

  • Alda Meri­ni, Misti­ca d’amore, Sper­ling & Kup­fer, Mila­no 2010, pp. 333
Cite this article as: Sergio Momesso, Alda Merini, “Francesco. Canto di una creatura”, in "STORIEDELLARTE.com", 21 marzo 2014; accessed 5 dicembre 2016.
http://storiedellarte.com/2014/03/alda-merini-francesco-canto-di-una-creatura.html.

, ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: