Top Menu

Laocoonte e Goethe

Laocoon_and_His_Sons
«Per cogliere correttamente l’intenzione del Laocoonte, ci si collochi davanti ad esso a distanza conveniente, con gli occhi chiusi; poi apriamoli per richiuderli subito dopo e si vedrà l’intero marmo in movimento, avremo il timore, aprendoli di nuovo, di trovare tutto il gruppo trasformato.

Oserei dire che esso, così come ci si presenta attualmente, è un fulmine immobilizzato, un’onda pietrificata nell’istante in cui si infrange sulla riva. Lo stesso effetto si produce se si contempla il gruppo di notte, alla luce di una torcia.

La situazione delle tre figure è rappresentata con grandissima perizia, secondo un principio di gradazione. Il figlio più grande è avvinto solo alle estremità, il secondo è avvolto da più spire e in particolare è serrato il suo petto. Agitando il braccio destro cerca di divincolarsi, con il sinistro respinge delicatamente la testa del serpente per impedirgli di avvolgersi con un’altra spira intorno al suo petto; il serpente sta per sottrarsi alla presa della mano, ma non la morde affatto. Il padre vuole invece liberare con violenza sé e i figli da queste strette e afferra perciò l’altro serpente che, irritato, lo morde all’anca.

Per spiegare la posizione del padre, nell’insieme come nelle singole parti del corpo, mi sembra che la cosa migliore sia considerare la sensazione momentanea prodotta dalla ferita come la causa principale di tutto il movimento. Il serpente non ha morso, sta mordendo e precisamente quella zona molle del corpo situata al di sopra e un po’ dietro l’anca. La posizione che con il restauro è stata data alla testa del serpente non ha mai bene evidenziato il punto esatto del morso; per fortuna sono ancora conservati i resti delle mascelle nella parte posteriore della statua».

Johann Wolfgang Goethe, ‘Laocoonte’ e altri scritti sull’arte (1789-1805), a cura di Roberto Venuti, Salerno editrice, Roma 1994, pp. 73-74 (ed. originale: Über Laokoon, in “Propyläen”, I 1798, I, pp. 1-19).

Cite this article as: Debora Tosato, Laocoonte e Goethe, in "STORIEDELLARTE.com", 26 gennaio 2014; accessed 26 aprile 2017.
http://storiedellarte.com/2014/01/laooconte-e-goethe.html.

,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: