Top Menu

Strozzi e Michelangelo, La Notte

Sopra La Notte del Buonarroto, di Giovanni Strozzi


La Notte che tu vedi in sì dolci atti

dormir, fu da un Angelo scolpita

in questo sasso, e, perché dorme, ha vita:

destala, se nol credi, e parleratti.

Risposta del Buonarroto


Caro m'è 'l sonno, e più l'esser di sasso,

mentre che 'l danno e la vergogna dura;

non veder, non sentir, m'è gran ventura;

però non mi destar, deh, parla basso.

Michelangelo, Notte

Michelangelo Buonarroti, Notte, particolare, 1526-1531, Firenze, Chiesa di San Lorenzo, Sacrestia Nuova (Photo: Hilde Lotz-Bauer) - Intero.


Michelangiolo Buonarroti, Rime, a cura di Enzo Noè Girardi, Bari, Laterza 1960 ("Scrittori d'Italia"), pp. 117, 403 (cfr. anche l'ed. Guasti, 1863). Vedi anche Charles Baudelaire, L'Idéal, in Fleurs du mal, Paris 1857.

 

Cite this article as: Redazione, Strozzi e Michelangelo, La Notte, in "STORIEDELLARTE.com", 8 dicembre 2013; accessed 20 agosto 2017.
http://storiedellarte.com/2013/12/strozzi-e-michelangelo-la-notte.html.

, ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: