Top Menu

Cristina Campo, le Cortigiane di Carpaccio

«Deso­la­zio­ne sen­za nome di un qua­dro: le Cor­ti­gia­ne di Car­pac­cio. Di dove vie­ne? Anco­ra un’opera per­fet­ta otte­nu­ta per con­tra­ri… Sul­la leg­gia­dra ter­raz­za ogni for­ma di bel­lez­za è rac­col­ta, come in un’immagine aral­di­ca: i fio­ri, i cagno­li­ni, le bian­che tor­to­re dome­sti­che, i pavo­ni dal­le code pre­zio­se, i melo­gra­ni più arden­ti del rubi­no. L’aria è cal­mis­si­ma, qua­si bron­zea nel­lo spes­so­re pro­fon­do dell’azzurro. È l’ora immo­bi­le, pro­fon­da­men­te bel­la, che si vor­reb­be arre­sta­re. E “A che ser­ve?” sem­bra­no gri­da­re in silen­zio i due sguar­di fis­si, di una mitez­za sen­za cen­tro, per­du­ta, i due vuo­ti e puri pro­fi­li, ugua­li come due cose ugua­li, come due mine­ra­li in un trat­ta­to, due pian­te acqua­ti­che: robu­ste e pri­gio­nie­re».

Cri­sti­na Cam­po, Par­co dei cer­vi, in Gli imper­do­na­bi­li, Adel­phi, Mila­no 2002 (pri­ma ed.: Mila­no 1987)

Carpaccio, Due dame, Venezia, Museo Correr

Vit­to­re Car­pac­cio, Cor­ti­gia­ne (Due dame vene­zia­ne), 1490–1495 cir­ca, Vene­zia, Museo Cor­rer, tavo­la, cm 94 x 64 cm (pan­nel­lo fram­men­ta­rio, par­te infe­rio­re del­la Cac­cia in lagu­na, Los Ange­les, J. Paul Get­ty Museum – rico­stru­zio­ne).

 

Cite this article as: Debora Tosato, Cristina Campo, le Cortigiane di Carpaccio, in "STORIEDELLARTE.com", 5 ottobre 2013; accessed 24 giugno 2017.
http://storiedellarte.com/2013/10/cristina-campo-le-cortigiane-di-carpaccio.html.

,

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: