Top Menu

Tutto in una notte. Immagini dalla “Notte dei ricercatori”

jpegIeri, come è noto, si è svolta la Notte dei ricercatori, l’iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei. Si celebra per solito l’ultimo venerdì di settembre in contemporanea in 300 città del vecchio continente. L’Italia ha partecipato quest’anno con ben 7 progetti per un totale di 31 città.

Anziché tentare un’impossibile cronaca, abbiamo messo il naso nelle sedi per noi più comode, Padova e Torino, gironzolando e fotografando liberamente nella speranza di cogliere qualche incontro o situazione informale (album su Instagram).

A Padova, accanto a laboratori, conferenze, giochi, spettacoli e attività per i bambini, non mancavano visite guidate alla ricerca di testimonianze e curiosità della storia della città, tra le quali ricordiamo il percorso la Storia Murata (a cura di Rita Deiana, Marta Nezzo, Elena Svalduz), la visita al Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte (a cura di Alessandra Menegazzi) o la Cupola d’arte e di stelle: nuove tecniche di storytelling al Planetario di Padova.

 

–  a cura di Marialucia Menegatti e Sergio Momesso

 


Segnaliamo inoltre un bell’esempio di collaborazione tra università e istituzioni museali a Torino: ricercatori e dottorandi del dipartimento di storia dell’arte e studenti della scuola di restauro della Venaria hanno organizzato dei percorsi tematici all’interno del museo di Palazzo Madama per spiegare al pubblico in cosa consiste il mestiere dello storico dell’arte. Trovate i dettagli sul sito del museo.

 

 

–  a cura di Serena D’Italia

 

 

 

 

Cite this article as: Redazione, Tutto in una notte. Immagini dalla “Notte dei ricercatori”, in "STORIEDELLARTE.com", 28 settembre 2013; accessed 22 settembre 2017.
http://storiedellarte.com/2013/09/tutto-in-una-notte-immagini-dalla-notte-dei-ricercatori.html.

, , ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: