Top Menu

Michelangelo sì o no? Si ricomincia, ma questa volta al Louvre

crocifisso louvre intero

Cre­di­ts C2RMF/ Elsa Lam­bert.

L’amico Miche­le di Oltreil­guar­do mi segna­la que­sta noti­zia, appar­sa oggi su “Le Figa­ro”: il Lou­vre ha appe­na rice­vu­to in dono un pic­co­lo Cro­ci­fis­so ligneo per cui è sta­ta avan­za­ta da alcu­ni un’attribuzione a Miche­lan­ge­lo.

L’ingresso dell’opera nel­le rac­col­te del museo pari­gi­no è desti­na­to a far discu­te­re, sia per­ché non si è anco­ra spen­ta com­ple­ta­men­te la pole­mi­ca ita­lia­na sull’acquisizione di un ogget­to mol­to simi­le per il Bar­gel­lo di Firen­ze (non sto a far­vi il rias­sun­to, la vicen­da è rac­con­ta­ta in A cosa ser­ve Miche­lan­ge­lo? di Toma­so Mon­ta­na­ri e in rete pote­te tro­va­re arti­co­li e recen­sio­ni in quan­ti­tà), sia per­ché i col­le­zio­ni­sti cana­de­si da cui pro­vie­ne que­sto pez­zo sono anche i pro­prie­ta­ri del­la cosid­det­ta Bel­la prin­ci­pes­sa, un dise­gno su per­ga­me­na rite­nu­to da Mar­tin Kemp ope­ra di Leo­nar­do da Vin­ci ma che vede gli stu­dio­si in for­te disac­cor­do: nel 1998 Christie’s la ave­va addi­rit­tu­ra bat­tu­ta come otto­cen­te­sca e per que­sto moti­vo la ex pro­prie­ta­ria ha fat­to cau­sa alla casa d’aste.

Sarà inte­res­san­te segui­re come si svol­ge­rà il dibat­ti­to oltral­pe: gli esper­ti con­sul­ta­ti dal Lou­vre non han­no for­ni­to un respon­so una­ni­me, quin­di per il momen­to i con­ser­va­to­ri han­no opta­to per la pru­den­te dida­sca­lia “Arti­ste flo­ren­tin autour de 1500, Michel-Ange?”.

Credits C2RMF/ Elsa Lambert.

Cre­di­ts C2RMF/ Elsa Lam­bert.

Cite this article as: Serena D'Italia, Michelangelo sì o no? Si ricomincia, ma questa volta al Louvre, in "STORIEDELLARTE.com", 14 giugno 2013; accessed 29 marzo 2017.
http://storiedellarte.com/2013/06/michelangelo-si-o-no-si-ricomincia-ma-questa-volta-al-louvre.html.

, ,

8 Responses to Michelangelo sì o no? Si ricomincia, ma questa volta al Louvre

  1. leonherd 28 luglio 2013 at 16:10 #

    La veri­tà è che non ci rima­ne nes­su­na ope­ra lignea del Mae­stro per fare un para­go­ne. Rima­ne un bel cro­ci­fis­so ita­lia­no, come quel­lo che ven­ne acqui­sta­to qui da noi (sul caso ci ho scrit­to una tesi di lau­rea)

    • Redazione 28 luglio 2013 at 16:15 #

      Gra­zie per il com­men­to e la pre­ci­sa­zio­ne. Cer­to, non si cono­sce nes­su­na ope­ra lignea di Miche­lan­ge­lo.
      Inte­res­san­te anche la noti­zia del­la sua tesi di lau­rea sull’argomento.
      Un cor­dia­le salu­to
      sm

  2. Redazione 16 giugno 2013 at 16:01 #

    - Mari­nel­la Gob­bi
    – And

    Gra­zie per ave­re con­di­vi­so il vostro pen­sie­ro. I com­men­ti a noti­zie come que­sta ser­vo­no per comin­cia­re a discu­te­re e com­pren­de­re le ope­re che l’attualità ci met­te din­nan­zi con la pre­po­ten­za dei mez­zi di infor­ma­zio­ne di oggi.

    Un caro salu­to,
    Ser­gio

    • And 16 giugno 2013 at 23:22 #

      Ser­gio, figu­ra­ti! Però va fat­ta una dove­ro­sa pre­ci­sa­zio­ne rispet­to al cro­ci­fis­so fini­to in Ita­lia: da noi è sta­to paga­to pro­fu­ma­ta­men­te 3 milio­ni d.euro dopo una base d.partenza di 30 milio­ni, in Fran­cia è sta­to dona­to e poi ana­liz­za­to e studiato.…insomma, l’esatto con­tra­rio che da noi.…

  3. Ornella li Vigni 16 giugno 2013 at 10:52 #

    A mio avvi­so il cro­ci­fis­so non è di Miche­lan­ge­lo e nean­che di scuo­la miche­lan­gio­le­sca .Biso­gne­reb­be veder­lo: per capi­re se per esem­pio lo smal­to che com­pa­re è auten­ti­co o se è pas­sa­to per le mani dei restau­ra­to­ri come sembra,in que­sto caso non pos­sia­mo
    dire un gran che attra­ver­so una foto .A pre­sto a Lou­vre

    • Redazione 16 giugno 2013 at 15:58 #

      Gra­zie infi­ni­te per aver­ci per­mes­so di ave­re, con l’immediatezza e la spon­ta­nei­tà di un com­men­to, una pri­mis­si­ma impres­sio­ne da par­te di chi ha una lun­ga espe­rien­za nel restau­ro del­le ope­re ope­re d’arte di que­sto perio­do.
      Non è faci­le infat­ti giu­di­ca­re dal­le imma­gi­ni a dispo­si­zio­ne. Appun­tia­mo la noti­zia e spe­ria­mo di ave­re pre­sto l’occasione di una pre­sen­ta­zio­ne uffi­cia­le scrit­ta e, soprat­tut­to, dal vero.
      A pre­sto!

      Ser­gio

  4. Marinella Gobbi 15 giugno 2013 at 00:13 #

    Io da pro­fa­na.. ma cono­scen­do i suoi lavori…non ci rico­no­sco affat­to la sua mano! 1 po appros­si­ma­ti­vo, e sem­bra che sorrida..Le ope­re di Miche­lan­ge­lo, sono nel vol­to spe­cial­men­te,.. par­ti­co­lar­men­te comu­ni­ca­ti­ve di emozioni.Mah!

  5. And 14 giugno 2013 at 17:10 #

    Così su due pie­di, la dida dei respon­sa­bi­li del museo mi sem­bra la più pru­den­te e sen­sa­ta: maga­ri potreb­be esse­re uno dei tan­ti Cro­ci­fis­si usci­ti da quel­la bot­te­ga di ligna­io­li a fine ‘400, di cui fareb­be par­te anche il famo­so “Cro­ci­fis­so di Miche­lan­ge­lo” no?

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: