Top Menu

Ferrara, 6 maggio: “Tempo e ritratto. La memoria e l’immagine dal Rinascimento ad oggi”

122272Segna­lia­mo che doma­ni, lune­dì 6 mag­gio 2013, a Fer­ra­ra, a cura di Fon­da­zio­ne Ermi­ta­ge, si pre­sen­ta il libro

Tem­po e ritrat­to. La memo­ria e l’immagine dal Rina­sci­men­to ad oggi” 

di Cate­ri­na Vir­dis Limen­ta­ni e Novel­la Maco­la.

Pre­sen­ta­no Ranie­ri Vare­se e Gian­ni Ven­tu­ri, intro­du­ce Fran­ce­sca Cap­pel­let­ti.

Nel cor­so del Rina­sci­men­to, dopo la dif­fu­sio­ne dell’Umanesimo, la ritrat­ti­sti­ca assu­me un ruo­lo fon­da­men­ta­le con­nes­so alla nuo­va valu­ta­zio­ne dell’uomo e alla cen­tra­li­tà degli stu­dia huma­ni­ta­tis. Si rea­liz­za­no quin­di teo­rie di per­so­nag­gi illu­stri e sin­go­li ritrat­ti cele­bra­ti­vi di prin­ci­pi, men­tre nel­le pale d’altare e nei reta­bli dona­to­ri ven­go­no rap­pre­sen­ta­ti con una for­te accen­tua­zio­ne fisio­gno­mi­ca. Va rimar­ca­to come la rico­no­sci­bi­li­tà del per­so­nag­gio al di fuo­ri del suo stret­to ambi­to di azio­ne spa­zio-tem­po­ra­le, come del resto l’identificazione dei suoi umo­ri spi­ri­tua­li e intel­let­tua­li, sono affi­da­te spes­so all’evocazione costi­tui­ta da ogget­ti: pre­sen­ze di valo­re emble­ma­ti­co che han­no spes­so la fun­zio­ne di rebus per l’esegeta moder­no.

L’indagine sull’organizzazione del ritrat­to, sia let­te­ra­rio che visi­vo, divie­ne tan­to più inte­res­san­te quan­to più le com­po­nen­ti di que­sta ripro­po­si­zio­ne di una per­so­na e del suo mon­do si avven­tu­ra­no in ter­re­ni non ovvii dal pun­to di vista sto­ri­co o ambien­ta­le, o ten­ta­no acco­sta­men­ti sofi­sti­ca­ti e spiaz­zan­ti. In par­ti­co­la­re, quel­le che pesca­no in tem­pi diver­si rispet­to al pia­no d’azione rap­pre­sen­ta­to dal dipin­to o dal rac­con­to, sem­bra­no avvan­tag­giar­si di un mec­ca­ni­smo non trop­po lon­ta­no da quel­lo del “mot­to di spi­ri­to” mes­so in luce da Freud e magi­stral­men­te evo­ca­to in un pas­so di Ben­ja­min: «Non è che il pas­sa­to get­ti la sua luce sul pre­sen­te o il pre­sen­te la sua luce sul pas­sa­to, ma imma­gi­ne è ciò in cui quel che è sta­to­si uni­sce ful­mi­nea­men­te con l’orain una costel­la­zio­ne. In altre paro­le, imma­gi­ne è la dia­let­ti­ca nell’immobilità» (Cfr. W. Ben­ja­min,Pari­gi capi­ta­le del XIX seco­lo, Einau­di, Tori­no 1986, p. 599).
Dipa­na­re la matas­sa dia­let­ti­ca di tale (appa­ren­te) immo­bi­li­tà non equi­va­le solo a sfo­glia­re le pagi­ne che com­pon­go­no la stra­ti­fi­ca­zio­ne di livel­li espres­si­vi e signi­fi­ca­ti, ma aiu­ta a meglio defi­ni­re l’essenza del­la rap­pre­sen­ta­zio­ne.

Cate­ri­na Vir­dis Limen­ta­ni, sto­ri­ca dell’arte moder­na, ha inse­gna­to nell’Università d Pado­va e dal 2007 all’Università di Sas­sa­ri. La sua pro­du­zio­ne è pre­va­len­te­men­te dedi­ca­ta alla pit­tu­ra e alla minia­tu­ra del Rina­sci­men­to euro­peo e alle tec­ni­che di inda­gi­ne sull’esecuzione dei dipin­ti. Ha inol­tre rive­la­to inte­res­se con­ti­nuo per l’estetica e le ope­re degli arti­sti del nostro tem­po, dimo­stran­do­si atten­ta in par­ti­co­la­re ai clas­si­ci del­la pit­tu­ra con­tem­po­ra­nea. Una con­si­sten­te par­te del­le sue pub­bli­ca­zio­ni, infi­ne, è dedi­ca­ta ai pro­ble­mi del­la visi­bi­li­tà fem­mi­ni­le nel­la sto­ria del­la cul­tu­ra.

Novel­la Maco­la ha con­se­gui­to il Dot­to­ra­to di ricer­ca in Sto­ria e cri­ti­ca dei beni arti­sti­ci e musi­ca­li pres­so l’Università di Pado­va ed è sta­ta asse­gni­sta di ricer­ca in Sto­ria dell’arte moder­na a Sas­sa­ri. Si occu­pa di ritrat­ti­sti­ca rina­sci­men­ta­le con par­ti­co­la­re atten­zio­ne alla pre­sen­za di ogget­ti evo­ca­ti­vi al”interno dei dipin­ti. Ha pub­bli­ca­to Sguar­di e scrit­tu­re. Figu­re con libro nel­la ritrat­ti­sti­ca ita­lia­na del­la pri­ma metà del Cin­que­cen­to (2007) e vari sag­gi in rivi­ste spe­cia­liz­za­te.


Tem­po e ritrat­to. La memo­ria e l’immagine dal Rina­sci­men­to ad oggi — Fer­ra­ra Ter­ra e Acqua

Tem­po e ritrat­to – Sas­sa­ri giu­gno 2011

libro-macola-virdis1

Cite this article as: Redazione, Ferrara, 6 maggio: “Tempo e ritratto. La memoria e l’immagine dal Rinascimento ad oggi”, in "STORIEDELLARTE.com", 5 maggio 2013; accessed 28 giugno 2017.
http://storiedellarte.com/2013/05/ferrara-6-maggio-tempo-e-ritratto-la-memoria-e-limmagine-dal-rinascimento-ad-oggi.html.

, , ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: