Top Menu

Getty Voices, The Social Art History

Logowprsz1Da appena un mese anche il Getty, come il Metropolitan Museum, ha allargato la sua presenza nel web con una nuova iniziativa chiamata Getty Voices. Si tratta di un ampio progetto, un «digital media project», affidato alla Community degli studiosi del Getty che trova posto all’interno di The Iris, quello che finora è stato il blog ufficiale della fondazione americana.

Il programma è chiarissimo: ogni lunedì un post pubblicato in The Iris farà sentire una nuova voce della Getty Community con la quale si introdurrà un nuovo tema relativo all’arte, alla cultura o ad uno degli obiettivi del Getty. Dal blog-post del lunedì la conversazione sul tema della settimana continuerà nei nuovi profili Twitter e Facebook creati per l’occasione (ma saranno coinvolti i profili Tumblr e Flickr).

Naturalmente, si prevedono post ricchi di immagini, di materiale video e audio. Ma se il progetto si consolida sono già in cantiere altri strumenti per interagire con il pubblico.

In alternativa al post settimanale potranno inoltre comparire articoli sui retroscena del lavoro dei curatori (Behind the scenes), web-exhibition di una settimana, coperture in diretta di convegni o di altre iniziative della fondazione.

Anche se non tutto il programma è già per noi ben comprensibile, è chiaro però che lo staff del Getty intende usare a piene mani le potenzialità della comunicazione rapida e informale che ruota attorno a The Iris, il vecchio blog che è stato ridisegnato per adattarsi agli strumenti mobile e che ora si presenta come “The online Magazine of the Getty”. È diventato cioè, a rigore, un Blogzine.

È Interessante osservare inoltre, nella presentazione di Getty Voices, quali sono stati gli “esperimenti” che hanno ispirato questo progetto – che, per inciso, sono quelli che anche noi, nel nostro piccolissimo, da tempo teniamo d’occhio seriamente:

In planning Getty Voices we were deeply inspired by art experiments that are truly of the web, using technology as a creative medium to engage and inspire: the generosity of SmartHistory, the editorial intelligence of Walker Art Center, the radical inclusivity of SFMOMA’s Open Space, the personal warmth of the Met’s Connections (and now its beautifully immersive series 82nd & Fifth).

 

Ecco infine le Voci previste nel primo mese:

 

 

Per approfondire:

 

, , ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: