Top Menu

Getty Voices, The Social Art History

Logowprsz1Da appena un mese anche il Getty, come il Metro­po­li­tan Museum, ha allar­gato la sua pre­senza nel web con una nuova ini­zia­tiva chia­mata Getty Voi­ces. Si tratta di un ampio pro­getto, un «digi­tal media pro­ject», affi­dato alla Com­mu­nity degli stu­diosi del Getty che trova posto all’interno di The Iris, quello che finora è stato il blog uffi­ciale della fon­da­zione ame­ri­cana.

Il pro­gramma è chia­ris­simo: ogni lunedì un post pub­bli­cato in The Iris farà sen­tire una nuova voce della Getty Com­mu­nity con la quale si intro­durrà un nuovo tema rela­tivo all’arte, alla cul­tura o ad uno degli obiet­tivi del Getty. Dal blog-post del lunedì la con­ver­sa­zione sul tema della set­ti­mana con­ti­nuerà nei nuovi pro­fili Twit­ter e Face­book creati per l’occasione (ma saranno coin­volti i pro­fili Tum­blr e Flickr).

Natu­ral­mente, si pre­ve­dono post ric­chi di imma­gini, di mate­riale video e audio. Ma se il pro­getto si con­so­lida sono già in can­tiere altri stru­menti per inte­ra­gire con il pub­blico.

In alter­na­tiva al post set­ti­ma­nale potranno inol­tre com­pa­rire arti­coli sui retro­scena del lavoro dei cura­tori (Behind the sce­nes), web-exhi­bi­tion di una set­ti­mana, coper­ture in diretta di con­ve­gni o di altre ini­zia­tive della fon­da­zione.

Anche se non tutto il pro­gramma è già per noi ben com­pren­si­bile, è chiaro però che lo staff del Getty intende usare a piene mani le poten­zia­lità della comu­ni­ca­zione rapida e infor­male che ruota attorno a The Iris, il vec­chio blog che è stato ridi­se­gnato per adat­tarsi agli stru­menti mobile e che ora si pre­senta come “The online Maga­zine of the Getty”. È diven­tato cioè, a rigore, un Blog­zine.

È Inte­res­sante osser­vare inol­tre, nella pre­sen­ta­zione di Getty Voi­ces, quali sono stati gli “espe­ri­menti” che hanno ispi­rato que­sto pro­getto – che, per inciso, sono quelli che anche noi, nel nostro pic­co­lis­simo, da tempo teniamo d’occhio seria­mente:

In plan­ning Getty Voi­ces we were dee­ply inspi­red by art expe­ri­ments that are truly of the web, using tech­no­logy as a crea­tive medium to engage and inspire: the gene­ro­sity of Smar­tHi­story, the edi­to­rial intel­li­gence of Wal­ker Art Cen­ter, the radi­cal inclu­si­vity of SFMOMA’s Open Space, the per­so­nal warmth of the Met’s Con­nec­tions (and now its beau­ti­fully immer­sive series 82nd & Fifth).

 

Ecco infine le Voci pre­vi­ste nel primo mese:

 

 

Per appro­fon­dire:

 

Cite this article as: Sergio Momesso, Getty Voices, The Social Art History, in "STORIEDELLARTE.com", 4 marzo 2013; accessed 28 settembre 2016.
http://storiedellarte.com/2013/03/getty-voices-the-social-art-history.html.

, , ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: