Top Menu

Top 10 della settimana

Pri­ma di pre­sen­ta­re le noti­zie che più ci han­no col­pi­to que­sta set­ti­ma­na, vi pro­po­nia­mo un anti­co spot del­la “Set­ti­ma­na Incom” sul­la Mostra dedi­ca­ta a Gio­van­ni Bel­li­ni a Vene­zia nel 1949. L’abbiamo tro­va­to nel­la posta sta­mat­ti­na e ci è sem­bra­to un buon via­ti­co per una dome­ni­ca a rileg­ge­re e a ripen­sa­re i gran­di temi del­la sto­ria dell’arte.


10. Il Gotico internazionale a Firenze

Apre agli Uffi­zi la mostra Baglio­ri dora­ti. Il Goti­co inter­na­zio­na­le a Firen­ze 1375–1440 (19 giu­gno – 4 novem­bre 2012). Le sale del pia­no nobi­le del­la Gal­le­ria degli Uffi­zi ospi­te­ran­no nel 2012 un’importante espo­si­zio­ne che vuo­le rico­strui­re il pano­ra­ma dell’arte fio­ren­ti­na nel perio­do mira­bi­le e cru­cia­le che appros­si­ma­ti­va­men­te va dal 1375 al 1440… Con­ti­nua


9. Nuovi Uffizi: Rosso Medici Per Il Cinquecento Fiorentino

Da mar­te­dì 19 giu­gno saran­no uffi­cial­men­te aper­te al pub­bli­co nove sale al pri­mo pia­no del­la Gal­le­ria degli Uffi­zi. Dopo le Sale degli Stra­nie­ri del­lo scor­so dicem­bre, come pro­mes­so in quel­la occa­sio­ne nell’edificio di Vasa­ri si apre un’altra serie signi­fi­ca­ti­va di stan­ze restau­ra­te dal­la Soprin­ten­den­za per i Beni archi­tet­to­ni­ci nell’ambito del can­tie­re Nuo­vi Uffi­zi e alle­sti­te a cura del Polo Musea­le fio­ren­ti­no… Con­ti­nua


8. Michelangelo, attribuzione della formella marmorea

Potreb­be esse­re di Miche­lan­ge­lo la for­mel­la mar­mo­rea con Vene­re e Amo­re con­ser­va­ta nel cor­ti­le di Palaz­zo Medi­ci Ric­car­di, a Firen­ze. L’ipotesi di attri­bu­zio­ne è sta­ta for­mu­la­ta da Gabrie­le Morol­li, pro­fes­so­re di sto­ria dell’architettura all’Università di Firen­ze e Ales­san­dro Vez­zo­si, cri­ti­co d’arte… Con­ti­nua


7. Non solo Sky ma anche Streamit. Tre nuovi canali dedicati all’arte sulla piattaforma web

Dopo l’annucio di Sky, che dal pros­si­mo 1 Novem­bre si arric­chi­rà di un cana­le HD dedi­ca­to inte­ra­men­te alla dif­fu­sio­ne dell’arte, per dare vita a una vetri­na seria che par­li in par­ti­co­lar modo del patri­mo­nio arti­sti­co ita­lia­no, dall’archeologia al con­tem­po­ra­neo, la tv web Strea­mit. Twww.tv rad­dop­pia, anzi, tri­pli­ca l’offerta… Con­ti­nua


6. Ancora molti rischi per gli Scrovegni: 37 Senatori scrivono a Ornaghi

Tren­ta­set­te sena­to­ri di vari schie­ra­men­ti poli­ti­ci han­no scrit­to al mini­stro Loren­zo Orna­ghi, pre­oc­cu­pa­ti per la Cap­pel­la degli Scro­ve­gni. Voglio­no sape­re qual è lo sta­to di con­ser­va­zio­ne del monu­men­to affre­sca­to da Giot­to, gli even­tua­li rischi con­nes­si alla rea­liz­za­zio­ne, vici­nis­si­mo alla Cap­pel­la del gigan­te­sco cen­tro com­mer­cia­le, i rime­di con­tro l’acqua che inva­de par­ti del com­ples­so e soprat­tut­to lo sta­to di pro­te­zio­ne degli Scro­ve­gni dal rischio sismi­co… Con­ti­nua


5. Peer Review: La ricerca condivisa in Rete

Aumen­ta­no siti e blog che per­met­to­no alla comu­ni­tà scien­ti­fi­ca di sce­glie­re arti­co­li e pro­get­ti da pub­bli­ca­re. Un siste­ma velo­ce e demo­cra­ti­co. Ma che ha mol­ti nemi­ci.
«Tra la con­clu­sio­ne di una ricer­ca e la pub­bli­ca­zio­ne pas­sa­no dai sei mesi ai due anni. Il tem­po che ci vuo­le per la peer review. Un perio­do incre­di­bil­men­te lun­go. Due anni è quan­to impie­ga­va una let­te­ra tre seco­li fa per arri­va­re al desti­na­ta­rio»… Con­ti­nua


4. Anteprima mostre: Pietro Bembo a Padova

Pre­sti­ti ecce­zio­na­li per la mostra che dal pros­si­mo feb­bra­io riu­ni­rà a Pado­va dopo cin­que seco­li i capo­la­vo­ri appar­te­nu­ti a Pie­tro Bem­bo. La Fon­da­zio­ne Cas­sa di Rispar­mio di Pado­va e Rovi­go annun­cia l’evento espo­si­ti­vo del 2013: dal 2 feb­bra­io al 19 mag­gio, a Palaz­zo del Mon­te, si acce­de­ran­no i riflet­to­ri sul­la mostra Pie­tro Bem­bo e l’invenzione del Rina­sci­men­to che ripor­te­rà a Pado­va, dopo cin­que seco­li, i capo­la­vo­ri del­la col­le­zio­ne che l’intellettuale vene­to, poi dive­nu­to car­di­na­le, ave­va riu­ni­to nel­la pro­pria casa pado­va­na… Con­ti­nua


3. Inaugurata la mostra su Raffaello al Prado

Aper­ta al Pra­do (in autun­no si tra­sfe­ri­rà al Lou­vre) una gran­de mostra sugli anni roma­ni di Raf­fael­lo. Da non per­de­re anche l’utilissimo post del blog Three Pipe Pro­blem: Pra­do Raphael Exhi­bi­tion 2012.


2. Varata ufficialmente la nuova creatura Sky Arte HD

La “vec­chia” tv per­de col­pi, a livel­lo di nume­ri, davan­ti al dila­ga­re dei nuo­vi feno­me­ni comu­ni­ca­ti­vi, social net­work in pri­mis? For­se il pro­ble­ma è anche di qua­li­tà dell’offerta, e non solo del­le carat­te­ri­sti­che del mez­zo. E allo­ra per­ché non ten­ta­re di risol­le­var­la, que­sta qua­li­tà? A pro­var­ci sarà… Con­ti­nua


1. Caravaggio: restaurata la Resurrezione di Lazzaro

Dopo 60 anni esat­ti, Cara­vag­gio è tor­na­to dal medi­co e si è fat­to cura­re: la Resur­re­zio­ne di Laz­za­ro, tar­da mera­vi­glia ese­gui­ta nel 1609 a Mes­si­na, sarà mostra­ta a Palaz­zo Bra­schi, da vener­dì al 15 luglio, dopo set­te mesi di lavo­ri all’Istituto cen­tra­le del Restau­ro che ha resti­tui­to colo­ri e leg­gi­bi­li­tà all’opera, asso­lu­ta­men­te ossi­da­ta e spen­ta, rega­lan­do anche tan­te sor­pre­se… Con­ti­nua


Cite this article as: Redazione, Top 10 della settimana, in "STORIEDELLARTE.com", 17 giugno 2012; accessed 27 marzo 2017.
http://storiedellarte.com/2012/06/top-10-della-settimana-2.html.

, ,

3 Responses to Top 10 della settimana

  1. Daniele Pitrolo 20 giugno 2012 at 01:50 #

    È un bel ser­vi­zio, que­sto che ripro­po­ne­te dall’archivio dell’Istituto Luce, cura­to; segno dei tem­pi sia nel­la for­ma che nel­le cono­scen­ze che ripro­po­ne; l’uso del­la musi­ca è atten­to. Ed è inte­res­san­te che, pur sapen­do che è desti­na­to ad una visio­ne in bian­co e nero, si sia scel­to di por­re tan­to l’accento sui colo­ri, for­se sono io ad esse­re mali­zio­so (e figlio di un’altra epo­ca, a colo­ri) ma a me suo­na qua­si iro­ni­co, e nel descri­ve­re qual­co­sa che, non ostan­te la sua natu­ra visi­va, non mostra, que­sto ser­vi­zio mi richia­ma gli eser­ci­zi let­te­ra­ri di ecfra­si, estre­ma­men­te enfa­ti­ci ed inspi­ra­ti, ed i reso­con­ti di qua­dri che (for­se) non ave­va visto fat­ti da Vasa­ri.

    • Serena D'Italia 20 giugno 2012 at 20:54 #

      Io in­vece mi chie­do se le ge­ne­ra­zioni pri­ma del­la no­stra non fos­sero in gra­do di ‘leg­gere’ le in­for­ma­zioni sui co­lori at­tra­verso il bian­co e nero… Un po’ come per le in­ci­sioni di tra­du­zione insom­ma.

      • Daniele Pitrolo 23 giugno 2012 at 21:08 #

        Solo le per­so­ne con par­ti­co­la­re sen­si­bi­li­tà cro­ma­ti­ca, e non si trat­ta di una que­stio­ne chiu­sa con l’avvento del­le imma­gi­ni a colo­ri:

        Jean-Pier­re Debrai­ne, 58 ans, dont la vision se rap­pro­che du noir et blanc, expli­que avoir vu récem­ment le film The Arti­st, de Michel Haza­na­vi­cius et ne pas s’être ren­du comp­te que le film était en noir et blanc, lui qui est habi­tué à distin­guer les nuan­ces de gris et a recon­nu tou­tes les “cou­leurs” des costu­mes por­tés par les acteurs!

        http://www.lemonde.fr/sante/article/2012/06/22/pour-les-daltoniens-la-mer-n-est-pas-bleue-elle-est-belle_1686790_1651302.html

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: