Top Menu

Addio, Girolamo!

Sour­ce: artdaily.org via SM on Pin­te­re­st

 

Tan­to per non dimen­ti­ca­re, doma­ni va all’asta, a New York, il Cri­sto por­ta­cro­ce del Roma­ni­no fino a qual­che mese fa con­ser­va­to alla Pina­co­te­ca di Bre­ra, a Mila­no.1

Pos­sia­mo salu­tar­lo solo segna­lan­do qual­che noti­zia, come quel­la che cam­peg­gia tri­ste­men­te su Art Dai­ly, o il mate­ria­le pro­dot­to da Christie’s, a comin­cia­re dal video sul dipin­to com­men­ta­to da Nicho­las Hall.

Christie’s New York to offer superb 16th cen­tu­ry master­pie­ce by Giro­la­mo Roma­ni­no

NEW YORK, NY.- A magni­fi­cent pic­tu­re of Chri­st Car­ry­ing the Cross is a master­pie­ce of Giro­la­mo Romanino’s ful­ly matu­re sty­le and among the most potent and moving depic­tions of the the­me in 16th cen­tu­ry Ita­lian art. The pain­ting will highlight Christie’s Old Master Pain­tings sale on June 6 in New York, and is esti­ma­ted at $2,500,000–3,500,000. Nicho­las Hall, Co-Chair­man, Old Masters & 19th Cen­tu­ry Art, com­men­ts: “Christie’s is hono­red to be cho­sen to auc­tion this rare work on behalf of the heirs of Fede­ri­co Gen­ti­li di Giu­sep­pe. Romanino’s “Chri­st Car­ry­ing the Cross” is a master­pie­ce of the Ita­lian High Renais­san­ce, whi­ch could hang in any major museum: a pic­tu­re of this impor­tan­ce by the arti­st has not been avai­la­ble on the mar­ket for more than a deca­de.” … Con­ti­nua su artdaily.org

 

  1. Vedi anche i con­tri­bu­ti di Sere­na D’Italia e Anto­nio Maz­zot­ta
Cite this article as: Sergio Momesso, Addio, Girolamo!, in "STORIEDELLARTE.com", 5 giugno 2012; accessed 24 marzo 2017.
http://storiedellarte.com/2012/06/addio-girolamo.html.

,

9 Responses to Addio, Girolamo!

  1. Salvatore Canato 17 ottobre 2015 at 22:49 #

    Cre­do non sia Roma­ni­no, ma addi­rit­tu­ra Gior­gio­ne che ritrae Leo­nar­do come San Gero­la­mo (è illu­mi­nan­te il con­fron­to con il per­so­nag­gio vec­chio del dipin­to: “le tre età dell’uomo” di Gior­gio­ne) nel 1508 in occa­sio­ne del­la visi­ta di Leo­nar­do in lagu­na, e appun­to l’incontro con Gior­gio­ne da Castel­fran­co. Ho ten­ta­to di acqui­sta­re il dipin­to quan­do era in asta a Tren­to, non ci sono riu­sci­to poi­ché con­ti­nua­va­no ad arri­va­re offer­te mol­to alte per un dipin­to ano­ni­mo come da cata­lo­go del­la Von Morem­berg casa d’aste che rara­men­te pre­sen­ta ope­re anti­che. Il prez­zo esor­bi­tan­te rag­giun­to in Ame­ri­ca potreb­be esse­re l’indicazione che for­se altri col­le­zio­ni­sti han­no capi­to di cosa si trat­ta. Cor­dia­li salu­ti. Sal­va­to­re Cana­to

    • Salvatore Canato 17 ottobre 2015 at 23:28 #

      Cre­do non sia Dos­so Dos­si” scu­sa­te scri­ven­do ho con­fu­so Dos­so Dos­si con Giro­la­mo Roma­ni­no.

  2. Daniele Pitrolo 16 giugno 2012 at 01:06 #

    Sicu­ra­men­te la pub­bli­ci­tà gli ha gio­va­to: era appe­na arri­va­to in ter­ra sta­tu­ni­ten­se su un vas­so­io d’argento come un esem­pio del­le per­le del­la col­le­zio­ne di Bre­ra, con video pro­mo­zio­na­le del­la mostra, cosa può vole­re di più una casa d’aste per van­tar­ne i pre­gi?
    La qua­li­tà è altis­si­ma, esi­ste un paren­te in un’altra col­le­zio­ne sta­ta­le (tan­to paren­te che il Cor­rie­re li cre­de­va gemel­li!)
    Spin­gen­do­si in con­si­de­ra­zio­ni non arti­sti­che, for­se le incer­tez­ze finan­zia­rie con­giun­tu­ra­li, le poli­ti­che tri­bu­ta­rie più seve­re, han­no spin­to a tra­sfe­ri­re risor­se in inve­sti­men­ti a diver­so regi­me fisca­le e più soli­da garan­zia nel tem­po.
    È tri­ste osser­va­re quan­te, in que­sta vicen­da, la Soprin­ten­den­za arri­va a col­le­zio­nar­ne, tra erro­ri, sciat­te­rie ed avven­ta­tez­ze.
    Tra­scu­ra­re le richie­ste dell’erede del­lo spo­lia­to, per inef­fi­cien­za o per mali­zia?
    Ven­de­re una mostra chia­vi in mano.
    Non pren­de­re le debi­te pre­cau­zio­ni per il pre­sti­to dell’opera (come segna­la­va Anto­nio).
    Non ren­de­re con­to dell’azione intra­pre­sa per usci­re dal gine­pra­io nel qua­le lei stes­sa si era fion­da­ta.
    Suo mal­gra­do, diven­ta­re una pub­bli­ci­tà per un’asta, con tan­to di video pro­mo­zio­na­le.
    Un erro­re dopo l’altro, una vicen­da in cui Moi­ra, Erin­ni e Neme­si han­no com­plot­ta­to in manie­ra ter­ri­bi­le.

  3. Serena D'Italia 14 giugno 2012 at 12:35 #

    Sì cre­do sia un’aggiudicazione mol­to alta, evi­den­te­men­te il bat­ta­ge gior­na­li­sti­co degli ulti­mi mesi gli ha fat­to parec­chia pub­bli­ci­tà… Oppu­re era solo una set­ti­ma­na ‘for­tu­na­ta’ per l’arte anti­ca, se pen­si che poche ore dopo da Sotheby’s la Madon­ni­na attri­bui­ta allo Pseu­do Dal­ma­sio degli Scan­na­bec­chi è sta­ta aggiu­di­ca­ta a 794.500 dol­la­ri… (e lo dico con tut­to l’affetto per lo Pseu­do Dal­ma­sio!)

  4. Davide 14 giugno 2012 at 10:10 #

    Al di là del­la vicen­da spia­ce­vo­le, non è una quo­ta­zio­ne straor­di­na­ria? Non sono esper­tis­si­mo ma mi sem­bra mol­tis­si­mo per un qua­dro sacro, sep­pur bel­lis­si­mo, non dei quat­tro o cin­que soli­ti noti… O no?
    Dico un’eresia: visto che ripor­tar­lo a casa non cre­do sia rea­li­sti­co, for­se biso­gne­reb­be esco­gi­ta­re il modo di caval­ca­re quest’onda di noto­rie­tà del Roma­ni­no all’estero, per pro­muo­ve­re la pit­tu­ra bre­scia­na o cer­ca­re sol­di per un restau­ro neces­sa­rio…

  5. ghirba 5 giugno 2012 at 21:11 #

    nooo! Mi mancherà..era una pic­co­la per­la.

  6. max2000 5 giugno 2012 at 19:52 #

    Come sareb­be bel­lo che il gover­no ita­lia­no stes­se sot­to sot­to tra­man­do per acqui­star­lo e ripor­tar­lo in Ita­lia. Ma ormai non ci è rima­sta nem­me­no la pos­si­bi­li­tà di sogna­re.

    • Sergio Momesso 5 giugno 2012 at 19:53 #

      Mira­co­lo a Mila­no…

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: