Top Menu

Sottolineature della domenica

Come si sarà notato, per trat­te­nere le noti­zie che ci sem­brano più inte­res­santi nel flusso con­ti­nuo dell’internet, abbiamo teso diverse reti, a maglie più o meno fitte. I risul­tati di solito com­pa­iono nella barra late­rale del blog.
Ma poi­ché rischiano comun­que di sfug­gire cose impor­tanti e dal momento che, natu­ral­mente, la pesca non è sem­pre della stessa qua­lità, abbiamo pen­sato di sele­zio­nare perio­di­ca­mente un elenco di quanto ci sem­bra degno di stare un po’ più in evi­denza. E, magari, quando pos­si­bile, anche aggiun­gere qual­che nota, col­le­ga­mento o altro mate­riale.

La Madonna del Borgomastro Jacob Meyer di Hans Holbein il Giovane cambia padrone

E’ un’opera cele­ber­rima del Cin­que­cento tede­sco, pro­ta­go­ni­sta anche di un epi­so­dio straor­di­na­rio nella sto­ria del metodo sto­rico arti­stico e delle mostre d’arte (cfr. Haskell e Laclotte). Acqui­stata nel 1822 dal prin­cipe Guglielmo di Prus­sia, che la donò alla figlia in occa­sione delle nozze con il prin­cipe di Darm­stadt, dove giunge nel 1852. L’opera, da allora con­ser­vata allo Schloss­mu­seum di Darm­stadt, è stata acqui­stata da Rei­n­hold Würth, grande indu­striale della fer­ra­menta, che è anche un impor­tante col­le­zio­ni­sta d’arte moderna e con­tem­po­ra­nea. Il quale dal 2003, con l’acquisizione della col­le­zione von Für­sten­berg, ha però orien­tato il suo inte­resse anche all’arte antica (Alte Mei­ster in der Samm­lung Würth).
Sulla ven­dita è inte­res­sante leg­gere anche l’intervista al prin­cipe Dona­tus von Hes­sen nella Frank­fur­ter All­ge­meine Zei­tung.

Avviato il progetto di digitalizzazione dei disegni degli Uffizi

E’ stato annun­ciato l’avvio del pro­getto Euploos, una con­ven­zione tra Kun­sthi­sto­ri­sches Insti­tut in Flo­renz, Scuola Nor­male Supe­riore di Pisa e Gabi­netto Dise­gni e Stampe degli Uffizi, con cui si “intende favo­rire un ideale dia­logo inter­na­zio­nale tra la comu­nità degli stu­diosi e dei ricer­ca­tori, inte­ra­gendo con la futura messa in rete del cata­logo com­pleto su sup­porto infor­ma­tico delle opere del Gabi­netto Dise­gni e Stampe (oltre 150.000 fogli tra dise­gni, inci­sioni, minia­ture e foto­gra­fie, dal Tre­cento ai giorni nostri) …”

Apre la mostra sui grandi ritratti del Rinascimento italiano (Berlino – New York, 2011–2012)

Per chi non sa ancora dove andare in vacanza, magari torna utile ricor­dare che il 25 ago­sto a Ber­lino apre la mostra sull’evoluzione della ritrat­ti­stica rina­sci­men­tale curata da Ste­fan Wep­pel­mann e Keith Chri­stian­sen (Gesi­ch­ter der Renais­sance / Renais­sance Faces).
Per la mostra si annun­cia anche l’imminente arrivo della Cecila Gal­le­rani di Leo­nardo, che sarà espo­sta a Ber­lino fino al 31 otto­bre. Pove­retta, poi dovrà sver­nare a Lon­dra per la mostra leo­nar­de­sca.
Si veda anche il sito web dedi­cato alla mostra.
Info:
Ber­lin, Bode-Museum: August 25, 2011 – Novem­ber 20, 2011
New York, Metro­po­li­tan Museum: Decem­ber 19, 2011 – March 18, 2012 (altre infor­ma­zioni)

Prime immagini del Salvator Mundi attribuito a Leonardo

La set­ti­mana è ini­ziata con la dif­fu­sione delle prime imma­gini dopo il restauro del Sal­va­tor Mundi attri­buito a Leo­nardo, che sarà pre­sente in autunno alla grande mostra leo­nar­de­sca in pro­gramma alla Natio­nal Gal­lery di Lon­dra (cfr. il nostro reso­conto).




Altre sot­to­li­nea­ture:

Cite this article as: Sergio Momesso, Sottolineature della domenica, in "STORIEDELLARTE.com", 17 luglio 2011; accessed 27 agosto 2016.
http://storiedellarte.com/2011/07/sottolineature-della-domenica.html.

, , , ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: