Top Menu

Nel cielo di Paolo Veronese

Di fronte alla fatica di inse­guire la fio­ri­tura un po’ sel­va­tica delle nume­rose mostre pri­ma­ve­rili, si ha la for­tuna tal­volta di visi­tare pic­cole espo­si­zioni, senza troppe pre­tese e impicci, dove si ha l’impressione di impa­rare di più e meglio. Un bell’esempio, che sem­bra quasi casuale e spon­ta­neo, è pre­sente ora a Vene­zia.

Al ter­mine del restauro, comin­ciato nell’ottobre 2008, da qual­che giorno sono espo­ste le tre grandi tele dipinte dal gio­vane Vero­nese per il sof­fitto della chiesa di San Seba­stiano nel 1556. Le Sto­rie di Ester, capo­la­vori cele­ber­rimi del tardo rina­sci­mento vene­ziano, tra qual­che mese ritor­ne­ranno a 12 metri di altezza nel “sof­fit­tato” (come diceva Vasari), ma fino al 24 luglio sono a Palazzo Gri­mani, dove si pos­sono vedere molto bene (Info). E’ un’occasione rara per un corpo a corpo con la pit­tura di Vero­nese.

Con­viene però prima pas­sare per la chiesa di San Seba­stiano dove aggior­narsi dal vivo sullo stato dei lavori di restauro che, gra­zie alla spon­so­riz­za­zione degli ame­ri­cani di Save Venice Inc.,[1] stanno inte­res­sando tutta la deco­ra­zione interna dell’edificio.

Il restauro dell’intero sof­fitto non è ancora com­pleto. La grande cor­nice lignea, in lavoro dal 2009, è ter­mi­nata ed è visi­bile in tutta la sua bel­lezza senza l’impari con­fronto con la pit­tura di Vero­nese. Ma in chiesa si sco­pre che sono espo­ste, dopo il restauro, anche due delle otto tavole con putti e ghir­lande che incor­ni­ciano le Sto­rie di Ester e tutti i quat­tro tondi con le Virtù a mono­cromo (

Cite this article as: Sergio Momesso, Nel cielo di Paolo Veronese, in "STORIEDELLARTE.com", 28 aprile 2011; accessed 28 agosto 2016.
http://storiedellarte.com/2011/04/nel-cielo-di-paolo-veronese.html.

, , ,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: