Top Menu

Italia 150

Gli appuntamenti torinesi

Tra mille polemiche si sta avvicinando velocemente il 17 marzo – centocinquantesimo anniversario dell’unità d’Italia – e Torino è in fermento, anche se come è nel suo stile non lo dà troppo a vedere.
Per l’occasione il salone del piano nobile di Palazzo Madama, ora dimora del Museo Civico di Arte Antica, si vestirà della ricostruzione del primo Senato del Regno d’Italia (1861-1864), realizzata dagli scenografi del Teatro Regio e accompagnata da un programma di appuntamenti e conferenze a tema.

La Reggia di Venaria invece ospiterà l’attesa e già molto discussa mostra “La bella Italia” curata da Antonio Paolucci, mentre nell’ex spazio industriale delle Officine Grandi Riparazioni una grande videoinstallazione ripercorrerà la storia del Paese dell’ultimo secolo e mezzo.
In attesa di poter vedere e giudicare dal vivo l’offerta culturale dei prossimi mesi, vi segnalo due riaperture che mi stanno particolarmente a cuore.

Una è quella del Museo dell’Automobile, che racconta un capitolo ovviamente fondamentale della storia della città ed è ospitato in uno dei più begli edifici moderni di Torino. È stato ampliato e completamente riallestito dall’architetto Cino Zucchi e dallo scenografo e museografo svizzero François Confino, già celebre da questo lato delle Alpi per il suo intervento sul Museo del Cinema; il progetto di Confino appare decisamente spettacolare e fortemente basato sull’uso del multimediale, scelta che in questo contesto potrebbe funzionare molto bene.

L’altra ri-inaugurazione importante è quella del Museo del Risorgimento di Palazzo Carignano, dal 1978 meta ineludibile per orde di scolaresche (sabaude e non) in uscita didattica, che negli ultimi cinque anni è rimasto chiuso al pubblico. Già il palazzo da solo merita la visita: è uno dei più eleganti gioielli del barocco piemontese e le volte di molte delle sue sale sono state riccamente decorate – tra il 1695 e il 1703 – da un’équipe di pittori, stuccatori e quadraturisti capeggiata dal milanese Antonio Maria Legnani. E proprio al Legnanino sarà dedicata una mostra allestita nel cosiddetto “Appartamento dei Principi”, solitamente inaccesibile.

Cite this article as: Serena D'Italia, Italia 150, in "STORIEDELLARTE.com", 24 febbraio 2011; accessed 21 settembre 2017.
http://storiedellarte.com/2011/02/italia-150.html.

,

No comments yet.

Leave a Reply / Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: